Scarpe running A5: Quali sono le migliori? Classifica 2023 con guida alla scelta

Per scegliere le migliori scarpe da running a5 è necessario valutare con estrema attenzione ogni dettaglio e considerare ogni variabile: per quale scopo le indosseremo? Per quanto tempo o per coprire quale distanza? Su quale tipo di terreno? Quali saranno le condizioni atmosferiche che incontreremo?

Le scarpe da corsa a5 sono accessori specificatamente pensati per trail, ultra-trail, sky running e free ride, ovvero attività sportive caratterizzate da situazioni di off road anche estreme.

Per tutti gli appassionati di questi sport sarà assolutamente fondamentale ponderare con scrupolo l’acquisto delle scarpe tecniche, dal momento che dalle loro qualità e dalle loro caratteristiche dipenderanno il comfort della corsa, le prestazioni e il livello di affaticamento del runner.

In altre parole, è possibile affermare come le scarpe da running a5, molto più di quelle per corsa su strada, risultino assolutamente determinanti ai fini di un’ottimale prestazione fisica.

Proponiamo, dunque, una breve guida all’acquisto del migliore modello di scarpa da running a5, suggerendo qualche consiglio pratico e offrendo alcuni spunti di riflessione che potranno tornare utili in fase di selezione.

Come scegliere le migliori scarpe running A5

  • Considerazioni generali prima di procedere all’acquisto

Nel caso siate in procinto di acquistare un nuovo paio di scarpe da running per off road, ci sono alcune considerazioni preliminari sulle quali sarebbe opportuno soffermarsi, prima di effettuare una scelta non propriamente corretta.

Non è infatti sufficiente sapere che il codice a5 corrisponda, nello specifico, a scarpe da trail, per sapere individuare il modello più adeguato alle proprie esigenze.

Per scarpe del genere, infatti, è necessario prima di tutto riflettere sulle qualità e caratteristiche fisiche del runner: atleti particolarmente allenati, esperti e in forma necessiteranno di scarpe ben diverse da quelle di runner alle prime armi, con meno esigenze e pretese.

È importante considerare la propria andatura e lo stile personale di corsa, eventuali problematiche (anche lievi) di tipo fisico, la taglia del piede e la preferenza di calzata.

Infine sarà necessario valutare se le scarpe serviranno per prendere parte a una gara specifica oppure se verranno utilizzate principalmente per l’allenamento, considerando anche quale distanza dovranno coprire e quale terreno affrontare.

Qualora siano necessarie nuove scarpe da usare spesso, su terreni e per distanze variabili, allora, sarà consigliabile rivolgere l’attenzione a modelli più generici e versatili, meno specifici e tecnici.

  • Caratteristiche tecniche

Per assicurarsi un buon paio di scarpe, le running a5 dovranno possedere sempre alcune caratteristiche specifiche che ne determinano l’appartenenza alla categoria off road.

Questo tipo di scarpa, infatti, deve concentrarsi principalmente sulle massime prestazioni tecniche, più che sul design e l’aspetto estetico.

Le scarpe da trail devono, dunque, assicurare una presa ben salda al terreno, anche a quello più sconnesso e scivoloso, garantire (grazie al grip di cui sono dotate le suole) massima stabilità e ridurre al minimo il rischio di storte o torsioni del piede.

Le differenze maggiori che intercorrono rispetto ai modelli da running standard, infatti, risiedono principalmente nel carro armato della suola e nel tipo di supporto che, maggiormente ammortizzato, permette di attutire meglio gli urti e le sollecitazioni.

Infine, un’altra caratteristica fondamentale riguarda i materiali che costituiscono la scarpa: rispetto a quelle da asfalto le a5 richiedono tessuti e gomme più robusti e resistenti, possibilmente impermeabili, che garantiscano piedi asciutti anche in situazioni di terreno bagnato o in condizioni climatiche avverse e particolarmente fredde.

Le scarpe da trail, per concludere, dovranno assicurare massimo comfort sui terreni più accidentati, anche in sentieri di montagna in cui sia possibile incontrare neve e ghiaccio.

  • Specifiche tecniche

Le scarpe da running a5 possono differenziarsi per specifiche tecniche che hanno a che vedere, principalmente, con la suola e la loro struttura interna.

In base alla distanza da percorrere e al tipo di terreno da affrontare, infatti, sarà possibile scegliere tra scarpe da trail fino a 40 km, per distanze tra i 40 e gli 80 km, per corse di oltre 80 km e, infine, scarpe da ultra-trail.

Ognuno di questi modelli presenta caratteristiche specifiche, determinate dall’uso per cui è stato progettato: per i percorsi più brevi, ad esempio, si darà priorità alla leggerezza e alla reattività della scarpa, rispetto al livello di ammortizzazione; per le corse più impegnative e lunghe sarà proprio quest’ultima il parametro tecnico fondamentale da tenere in considerazione.

Pian piano che la corsa cresce di livello, infatti, aumenta anche il bisogno di protezione, a scapito dell’interesse relativo alla velocità della corsa e all’estetica della scarpa.

La tomaia risulterà particolarmente strutturata e più pesante nei modelli da oltre 80 km, per giungere alla semi-rigidità di quelli per ultra-trail: questi ultimi sono generalmente realizzati in Gore-Tex, un materiale speciale, completamente waterproof e altamente resistente, ma piuttosto rigido.

Principali tipologie di scarpe running a5

scarpe da corsa a5

Oltre a questioni di distanza e di durata della corsa, le scarpe da running a5 possono essere distinte per tipologia di suola: scarpe da trail basiche, tecniche, per fuoristrada e minimal.

  • Scarpe a5 da trail basiche

Sono molto più leggere delle altre, adatte per off road facili, in zone collinari o pianeggianti, per terreni né troppo duri, né fangosi.

Presentano design simili alle scarpe da running su strada, con suole modestamente accennate che garantiscono comunque un grip sufficiente per un’ottima stabilità anche su zone sdrucciolevoli.

Permettono di correre comodamente anche per svariati km.

  • Scarpe a5 da trail tecniche

Rappresentano il modello privilegiato dai runner esperti che affrontano sfide impegnative su terreni anche particolarmente impervi, quali sterrati, zone rocciose o fangose.
Presentano una suola in gomma rinforzata, dotata di grip importante e intersuola ammortizzata, progettata per assicurare massimo comfort e protezione, sia dell’avampiede che delle caviglie.

In alcuni modelli, particolarmente adatti a zone rocciose e dure, la struttura interna della scarpa viene dotata di placche rigide che mantengono saldi i piedi.

Le suole di queste scarpe sono, in molti casi, fornite dalle principali case produttrici di pneumatici per veicoli, quali Vibram, Continental e Michelin.

Il grip dipenderà, dunque, dalla tipologia di terreno principale, prevedendo materiali più o meno morbidi in base al livello di umidità: in linea generale, si consigliano suole più rigide per le zone calde, con terreni arsi e duri; più morbide per quelli scivolosi e paludosi.

  • Scarpe da running a5 per fuoristrada

Sotto-categoria dei modelli tecnici, queste scarpe sono molto simili alle precedenti per design e caratteristiche tecniche, ma potenziano l’apparato ammortizzatore, il livello di resistenza della struttura d’appoggio e, soprattutto, sono create mediante materiali altamente resistenti e moderni, spesso in poliuretano.

  • Scarpe a5 minimal

Si tratta dei modelli più all’avanguardia, utilizzati esclusivamente da sportivi esperti e agonisti.

Si presentano come calzari sagomati con un drop (ovvero la differenza di altezza tra tallone e avampiede) minimo.

Donano la sensazione di un contatto diretto col terreno e per questo richiedono andatura costante e grande esperienza di corsa.

Migliori marchi, design e prezzi

Infine, valutate anche l’aspetto estetico della scarpa e quello economico.

Per quanto riguarda design e colori esistono talmente tante possibilità che non dovrebbe risultare troppo difficile reperire il modello o il marchio che più si adegui ai vostri gusti personali.

Acquistare scarpe scure, a tinta unita significa assicurarsi un modello facilmente abbinabile, ma nelle zone buie, nei boschi e nelle zone più impervie, indossare scarpe dai colori brillanti e fluorescenti potrebbe rivelarsi più utile.

I prezzi sono molto variabili e dipendono, ovviamente, dal marchio di fabbrica e dalle caratteristiche tecniche della scarpa: esistono, in ogni caso, modelli assolutamente performanti che non sono prodotti da marchi particolarmente rinomati.

Il consiglio generale è di diffidare di scarpe troppo economiche: per assicurarsi una buona scarpa da running a5 sarà necessario considerare una spesa minima di almeno €50 circa.

Proponiamo ora la classifica dei migliori 7 modelli di scarpe a5 che, a nostro avviso, siano attualmente reperibili in commercio.

Classifica delle 7 migliori scarpe running A5

migliori scarpe running A5

Tra le scarpe più desiderate e ambite dai runner di trail e ultra-trail ci sono due modelli iconici prodotti da un marchio leader nell’ambito delle scarpe da corsa, ovvero Salomon: si tratta di scarpe unisex, tra le più costose in commercio, ma dotate di caratteristiche davvero eccezionali.

  • Salomon S/Lab Ultra 3 – Migliori scarpe running A5

Si rivela essere il desiderio segreto di numerosi runner di trail, anche non particolarmente esperti, dal momento che unisce prestazioni eccelse a un design davvero accattivante.

Si tratta di una scarpa pensata specificatamente per i percorsi più difficili, nella quale la leggerezza del corpo si unisce alla tomaia in rete traspirante e waterproof.

È la suola, tuttavia, a rendere questo modello davvero unico: dotata di tecnologia Contagrip assicura stabilità e aderenza assolute, anche in presenza di fango, acqua e terreni particolarmente scivolosi.

Il drop piuttosto alto (8 mm) la rende una scarpa altamente protettiva, con massimo assorbimento di urti e sollecitazioni.

  • Salomon S/Lab Pulsar

Da alcuni considerata la migliore scarpa da running a5, è un modello essenziale, estremamente leggero (solamente 170 g) e dalla calzabilità a guanto.

Grazie alla speciale rete traspirante e impermeabile, veste il piede in modo perfetto, garantendo massimo comfort e vestibilità esatta.È una scarpa ottima per correre velocemente su qualsiasi tipo di terreno, ma richiede una certa esperienza di corsa.

  • Salomon Speedcross 5 GTX

Offerta
SALOMON Speedcross Gore-tex, Scarpe da Trail Running Donna, Nero Black Black Phantom, 39 1/3 EU
  • Aderenza e calzata senza confronti, con protezione totale dalle intemperie

Concludiamo la rassegna dei modelli prodotti da Salomon con questa scarpa in Gore-Tex, progettata per l’ultra-trail e l’off road più difficili ed estremi.

Il materiale altamente resistente e completamente impermeabile, lo rende il modello di scarpa ideale per la corsa in montagna, in situazioni climatiche di freddo, neve e ghiaccio.

La suola, infatti, è dotata di tecnologia Wet Traction Contagrip che garantisce massima stabilità anche in presenza di acqua e gelo, mentre il Gore-Tex manterrà i piedi sempre al caldo.

Il drop è piuttosto alto (10 mm) per cui può non risultare piacevole a tutti, ma sicuramente le rende scarpe altamente ammortizzate.

Il sistema di lacci Quicklace, inoltre, permette di indossarle anche senza bisogno di nodi, mentre il sistema plantare interno Sensifit le rende facilmente adattabili a qualsiasi calzata, per un comfort assoluto anche sui terreni più difficili.

  • Asics Gel-Fujitrabuco Sky 8 G-TX

Scarpa dal design progettato in collaborazione con Xavier Thevenard, tre volte campione dell’Ultra-Trail du Mont Blanc: questa, proposta da Asics, è una scarpa da running a5 pensata per terreni particolarmente difficili, perfetta anche per le lunghe distanze.

Presenta un prezzo di vendita leggermente inferiore delle precedenti, ma qualità tecniche davvero eccelse: è uno dei modelli più leggeri che siano attualmente disponibili (220 g) e presenta un drop di soli 4 mm che la rende una scarpa piuttosto versatile.

L’intersuola in Flyte Foam assicura, poi, un’ammortizzazione ottima, mentre i piccoli fori presenti nella soletta sfruttano la naturale pressione del piede per respingere acqua e umidità.
Nella parte dell’avampiede, la struttura è dotata di una piastra di rinforzo che permette la corsa off road anche su roccia.

  • Brooks Cascadia 16

Scarpe da running a5 molto versatili, adatte anche a terreni misti: pensate per i percorsi difficili, garantiscono massime prestazioni anche in contesti non trail, grazie alla morbidezza della suola in gomma Trail Track, che consente massima adattabilità al suolo, sia in condizioni di asciutto che di bagnato.

Il drop è piuttosto alto (8 mm) e assicura stabilità e ammortizzazione uniche; ottimo rapporto qualità – prezzo.

  • Nike Zoom Terra Kiger 7

Scarpe essenziali, ma altamente perfomanti, perfette per terreni difficili, anche scivolosi e fangosi, preferiscono la velocità alla lunga distanza.

L’innovazione è tutta nella suola, movimentata da alette di diversi spessori e design che differenziano la zona del tallone da quella dell’avampiede, permettendo spinte notevoli in salita e aderenza assoluta in discesa.

L’intersuola è costruita con schiuma React, dotata di cuscinetti di aria che ammortizzano gli urti alla perfezione.

La tomaia è realizzata in mesh sintetico e permette una calzata perfetta.
È una scarpa leggermente rigida e molto reattiva, per cui richiede un certo livello di allenamento.

  • La Sportiva Akasha

La Sportiva Akasha Woman, Scarpe da Trail Running Donna, Royal Cher, 38 EU
  • Scarpe da trail running ideali per atletica leggera e corsa da donna

Concludiamo la nostra personale classifica con un modello più economico e da donna.

Si tratta di un marchio particolarmente apprezzato dai runner, grazie a qualità tecniche notevoli unite a prezzi di vendita inferiori rispetto a quelli dei marchi più rinomati.

Sono scarpe perfette per il trail running e l’ultra-trail: extra ammortizzate, assicurano massima aderenza e stabilità grazie al grip e al sistema interno ProTechTion HF che protegge al massimo il piede su ogni tipo di terreno.

Il drop medio (6 mm) la rende una scarpa molto versatile, adatta anche alle lunghe distanze.

Consigli d’acquisto in breve

Solo una volta valutate le vostre esigenze personali, sarete in grado di procedere alla scelta della tipologia di scarpa da running a5 più congeniale alla vostra corsa.

Prendete in considerazione la vestibilità (dovranno calzare giuste, ma non costringere né il piede, né l’alluce), il materiale (sia della suola che della tomaia) e verificate sempre l’altezza del drop, dalla quale dipende il livello di ammortizzazione.

Non sempre, a un’intersuola alta corrisponde, di fatto, maggiore comfort: in effetti, questo parametro è più rilevante nella corsa su strada che in quella da trail.

É consigliabile piuttosto, nel caso non si abbiano particolari esigenze, scegliere un modello intermedio, più versatile e adatto a terreni diversi.

Ricordate che le scarpe da running a5 andrebbero sostituite ogni 250 – 500 km e che una suola usurata potrebbe avere ripercussioni negative sull’affaticamento muscolare e sulle articolazioni.

Lascia un commento